Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.
Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy.

Pubblicità

 

jung e la psicologia analiticaLa storia e gli sviluppi

La psicologia analitica (o psicologia del profondo) è una teoria psicologica e un metodo di indagine del profondo elaborato dall'analista svizzero Carl Gustav Jung e dagli allievi della sua scuola. Si ritiene, erroneamente, che la Psicologia Analitica di Carl Gustav Jung sia nata da una costola della psicoanalisi di Freud e che lo stesso Jung fosse allievo del maestro viennese: in realtà Jung elaborò una propria visione dell'inconscio autonomamente da Freud essendo entrato in contatto con Pierre Janet a Parigi alla fine dell'800, e lavorando presso l'ospedale psichiatrico di Zurigo (il Burgholzli) sotto la guida di Eugen Bleuler nei primi anni del '900.

La storia e gli sviluppi

Sempre più negli ultimi anni, molti psicoterapeuti stanno abbandonando l’etichetta che li identifica come discepoli di un orientamento specifico per avvicinarsi ad una cornice teorica flessibile e interdisciplinare che permette una prassi sistematica ed integrata. Tale cambiamento è dato dal fatto che molte ricerche in ambito clinico hanno dimostrato che nessun approccio psicoterapeutico può ritenersi il più adeguato per trattare qualsiasi tipo di problemi, pazienti e situazioni. Poiché nessuna teoria ha il monopolio della verità o utilità, l’approccio ai problemi clinici richiede una prospettiva pluralista ed integrata.

La storia e gli sviluppi

La terapia familiare è un modello di intervento terapeutico che deriva dal meta-modello raggruppato nelle teorie sistemico-relazionali che ha sviluppato concetti e pratiche nuove sul significato del disagio e dei sintomi psichici espressi dagli individui. Esistono modelli di intervento familiare anche di derivazione psicoanalitica particolarmente sviluppati in Inghilterra (Tavistock Clinic), Francia (Kaes e altri) e Argentina, che hanno preso particolare ispirazione fra l'altro dai modelli psicoanalitici di funzionamento dei gruppi (Wilfred Bion e altri) e dei gruppi familiari (Donald Meltzer e Martha Harris). Questo approccio ebbe origine a partire da un vasto movimento di teorie e idee diffuse negli Stati Uniti durante gli anni '50, in particolare le teorie della prima e seconda cibernetica.

abraham maslow e il modello Umanistico-BioenergeticoLa Psicologia Umanistica riconosce una sua discendenza ideale dall’umanesimo, un periodo e un movimento culturale che è diventato un simbolo della rivalutazione della persona umana nella sua totalità psico-fisica, nella sua creatività, nella sua vitalità, nel suo bisogno insopprimibile di libertà e di ricerca.

La storia e gli sviluppi

La psicologia transpersonale è una branca della psicologia il cui studio si estende alle esperienze e agli stadi di coscienza che trascendono i limiti dell'io personale e della razionalità convenzionale. Una definizione breve della Journal of Transpersonal Psychology suggerisce che la psicologia transpersonale riguarda lo studio della più alta potenzialità dell'umanità e il riconoscimento, comprensione e realizzazione degli stati di coscienza unitivi, spirituali e trascendenti (Lajoie e Shapiro, 1992:91).

La storia e il suo sviluppo

Jean-Martin CharcotL'ipnosi intesa come potenzialità della mente umana pare essere impiegata fin dall'antichità; Charles Musès (1972) scrive di aver trovato un'antica registrazione di una seduta ipnotica nella incisione di una stele egiziana risalente al regno di Ramesse XI della XX Dinastia (circa 3.000 anni fa).

Prima delle ricerche di Franz Anton Mesmer (1734 - 1815) tutti i fenomeni che oggi possono essere fatti rientrare in specifiche potenzialità dell'immaginazione erano considerati isolatamente come manifestazioni divine o diaboliche, oppure il risultato di pratiche magiche.

Il Costruttivismo nasce intorno agli anni '50, è un approccio teorico fondato sulla comprensione della struttura e della dinamica del sistema di significati soggettivi dell'altro.

L'iniziatore del costruttivismo può essere considerato lo psicologo statunitense George Kelly, e oltre a lui possono essere considerati padri “moderni” del costruttivismo George Herbert Mead, Jean Piaget, Humberto Maturana, Ernst von Glasersfeld, Francisco Varela, Heinz von Foerster, Niklas Luhmann, Paul Watzlawick e Lev Vygotskij.

La storia e gli sviluppi

Il metodo dialettico, nella sua più coerente formulazione, come attualismo critico, ha trovato la sua prima applicazione sistematica, nella teoria e nella prassi della psicoterapia, a partire dalla fondazione, avvenuta nel 1966, a Genova, dell'Istituto CESAD per le Scienze Psicologiche e la Psicoterapia Sistematica – Centro Studi per l'Analisi Dialettica.

La prima opera di ricerca sistematica, nella quale vengono delineati i fondamenti dell'analisi dialettica attualistica, " I fondamenti teoretici della psicologia contemporanea – Saggio di psicologia critica -   Il problema della psicologia come scienza: dal naturalismo al criticismo " , di G.Giacomo Giacomini, è stata pubblicata nel 1969.

Il paradigma analitico terapeutico reichiano nacque quando per Wilhelm Reich, uno dei più brillanti allievi di Freud, divenne sempre più chiaro che rendere conscio l’inconscio, eliminando le resistenze erette al rimosso, non era sufficiente a realizzare la guarigione.

Reich aveva notato che un gruppo particolare di resistenze non si distingueva per il contenuto, ma per il modo specifico di agire e di reagire dell’analizzato: si trattava delle resistenze caratteriali.

schema analisi transazionaleLa storia e gli sviluppi

La teoria originaria dell'analisi transazionale, così come venne elaborata da Berne durante la seconda guerra mondiale, e può essere considerata un'evoluzione in senso relazionale della psicoanalisi freudiana.

Psicoterapia eta evolutivaIl modello teorico dell’Età Evolutiva si collega alla tradizione storica della psicologia dinamica e quindi implica una visione articolata e complessa della psiche e del suo funzionamento.

La centralità dei meccanismi psicogenetici che sono alla base della costruzione psichica, il riconoscimento dell’inconscio e la concezione del comportamento umano quale risultante di forze contrastanti che entrano tra loro in conflitto costituiscono i punti cardine di tale modello.

  • 1
  • 2

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità