Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.
Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy.

L'elenco online di tutte le Scuole di Psicoterapia italiane

Segui Scuole di Psicoterapia sui Social Network       

Pubblicità

 

Abuso di sostanze: le influenze del contesto culturale

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Quando si considera la relazione tra contesto culturale e abuso di sostanze, devono essere prese in considerazione un gran numero di variabili, influenze e fenomeni che possono incidere sull'instaurarsi della relazione psicoterapeutica.

abuso di sostanze le influenze del contesto culturaleVi sono numerosi fattori culturali e stressogeni che potenzialmente aggravano la probabilità di abuso di sostanze.

I clinici devono essere sensibili a queste componenti culturali essendo comprensivi, culturalmente consapevoli e non giudicanti come mezzo per aiutare i loro clienti.

Ma, quali sono le dimensioni culturali che incidono sull'abuso di sostanze da parte degli adolescenti?

Il volto dell'abuso di sostanze è drammaticamente cambiato nel corso del tempo. Innumerevoli nuove sostanze raggiungono ogni anno quartieri negli Stati Uniti, così come nuove persone provenienti da diverse parti del mondo.

A causa dell'interazione di questi due fattori, i clinici si staranno confrontando con clienti che stanno vivendo nuove serie di difficoltà associate all'abuso di sostanze e fattori di stress e preoccupazioni culturali.

Uno dei principali fattori di stress che affliggono gli adolescenti è un'identità bi-culturale, che si verifica quando la loro identità è a cavallo tra quella della loro famiglia tradizionale ed una cultura più ampia che la famiglia sta tentando di assimilare.

Bilanciare e abbracciare questi due contesti culturali può essere impegnativo e stressante. Questi elementi di stress possono innescare l'uso di alcool e altre droghe come un modo per auto-medicarsi e cercare sollievo.

Durante questo atto di equilibrio culturale, i ragazzi possono entrare in contatto con gruppi di pari che hanno valori diversi da quelli della loro famiglia e, in molti casi, possono iniziare a considerare l'uso di sostanze come parte della loro sottocultura.

Non solo questo potrebbe indurre un adolescente a praticare l'uso di sostanze e l'abuso, ma potrebbe anche scatenare conflitti intergenerazionali all'interno della famiglia, poiché i membri più tradizionali potrebbero trovare problematici gruppi di pari composti da individui di altre culture problematiche.

L'adolescente è messo in una posizione difficile mentre tenta di bilanciare l'identità assegnata dalla propria cultura familiare tradizionale e quella del gruppo dei pari.

In questo senso, stress, confusione e desiderio di accettazione da parte dei pari sembrano giocare un ruolo nell'abuso di sostanze durante il processo di “acculturazione”.

Negli adolescenti che presentano percezioni negative di sé stessi o che esperiscono un forte stress, la letteratura ha riscontrato un abuso di sostanze.

Gli adolescenti di varie culture e sottoculture potrebbero essere più a rischio di abusare di sostanze rispetto ad altri.

Ad esempio, gli adolescenti coinvolti nella vita di una gang, nelle culture del college, nei quartieri impoveriti e nei gruppi di pari dove la mancanza di supervisione è comune sono tutti potenzialmente a rischio.

Stressor che sono associati ad una mancanza di efficaci strategie di coping sono noti per esporre gli adolescenti ad un rischio ancora più alto.

Nelle sottoculture in cui questo comportamento è la norma, l'uso di sostanze può essere adottato attraverso l'apprendimento sociale, la modellizzazione o un semplice desiderio di accettazione da parte dei pari durante un periodo di transizione stressante.

Tuttavia, anche la vita familiare può influire sull'elusione da parte dell'adolescente di abusare di sostanze.

La ricerca ha dimostrato che le famiglie sono spesso la prima linea di difesa per quanto riguarda la prevenzione di abuso di sostanze negli adolescenti e sono spesso efficaci nel prevenire l'abuso di sostanze nei loro figli quando vengono dimostrati ruoli, comportamenti e rituali sani.

Trattamento e prevenzione

La ricerca ha dimostrato che, tradizionalmente, la maggior parte dei modelli di prevenzione e trattamento dell'abuso di sostanze sono culturalmente “ciechi” e non prendono in considerazione le variabili culturali quando tentato di spiegare il comportamento, i fattori di stress e di prevenire i problemi dei clienti.

Pubblicità

L'efficacia dei programmi di trattamento e prevenzione dipende dalla loro capacità di raggiungere le comunità per determinare i bisogni degli individui in quella comunità e, quindi, adattare i servizi disponibili di conseguenza.

Invece di adottare un approccio cieco, i programmi di prevenzione e trattamento possono divenire consapevoli delle esigenze degli adolescenti e delle loro famiglie nella comunità e offrire servizi fattibili ed efficaci per soddisfare le loro esigenze specifiche.

Le esigenze di un quartiere sono molto probabilmente diverse da quelle di un altro e questo deve essere preso in considerazione se i professionisti cercano di stabilire e mantenere servizi culturalmente rilevanti ed efficaci.

Non adattando i servizi alle esigenze di una determinata comunità, i programmi comunicano essenzialmente che non afferrano la gravità dei bisogni e delle preoccupazioni della comunità.

Anche la fiducia deve essere costruita tra i fornitori ed i membri della comunità. Ad esempio, la ricerca ha dimostrato che gli stereotipi culturali su alcuni gruppi dissuadano gli adolescenti da altri gruppi culturali nel cercare servizi di trattamento per l'abuso di sostanze.

I fornitori di servizi devono considerare i propri pregiudizi ed il modo in cui influiscono sui servizi forniti ai propri clienti.

Inoltre, è stato scoperto che gli adolescenti di molti gruppi culturali, a causa degli stereotipi su di loro, potrebbero essere diffidenti nei confronti di medici appartenenti ad altri background culturali.

Non solo la costruzione della fiducia è imperativa, ma lo stesso vale per i clinici provenienti da contesti culturali simili. Vari gruppi culturali dimostrano vari tipi di risposte emotive ai problemi, che devono essere considerati durante il trattamento e la prevenzione.

Cos'è la competenza culturale?

Come è stato affermato, i clinici sono responsabili della pratica della competenza culturale quando lavorano con clienti che provengono da contesti culturali diversi dai loro.

Nel caso in cui non siamo in grado di identificare il background culturale di un cliente, siamo responsabili della scoperta di queste informazioni e dell'apprendimento al riguardo.

Essere culturalmente competenti include il possesso della conoscenza della cultura, la comprensione di ciò che costituisce i sistemi culturali ed il riconoscimento dei ruoli delle sottoculture e di altre variazioni all'interno di culture più grandi.

Sulla base di questa comprensione, i clinici devono possedere le capacità per stabilire un rapporto con i clienti per ottenere maggiori informazioni sulla loro cultura e le abilità per utilizzare questa conoscenza durante il processo di consulenza.

Durante il corso del trattamento, lo psicoterapeuta deve tenere in considerazione credenze giudiziarie ed etnocentriche e percezioni sul gruppo culturale del cliente se il trattamento deve avere successo ed efficacia.

L'impatto del modello esplicativo di abuso di sostanze

Il modello esplicativo cerca di enfatizzare ciò che il cliente crede sia all'origine dei loro problemi e cerca di esplorare le opinioni del cliente sull'insorgenza, l'origine, la gravità, i risultati desiderati ed un trattamento efficace.

Naturalmente, queste risposte e convinzioni variano da una cultura all'altra. Alcune culture potrebbero credere che la soluzione migliore sia il trattamento psichiatrico.

Altri potrebbero credere che la famiglia risolva il problema coinvolgendo medici che sono perfettamente estranei. Tuttavia, in qualità di psicologi, siamo eticamente obbligati a rispettare i desideri culturali del cliente.

Indipendentemente, discutendo le loro preoccupazioni, comprendendo le loro credenze e dimostrando di rispettare le loro opinioni, possiamo coinvolgere un cliente nel processo di trattamento, che alla fine ci aiuterà a facilitare la ripresa, persino se coinvolge il nostro trattamento con quello di altri fornitori stimati dal cliente.

Conclusione

Ci sono innumerevoli variabili culturali che possono ispirare o prevenire l'abuso di sostanze negli adolescenti di particolare estrazione culturale.

L'assimilazione culturale è accompagnata da una serie di fattori di stress unici per ogni individuo. Tuttavia, la vita familiare che offre supporto, coinvolgimento ed un comportamento di modellizzazione positivo verso gli adolescenti può anche servire a prevenire l'abuso di sostanze.

I clinici sono quindi responsabili del riconoscimento, della comprensione e del rispetto dei punti di vista culturali dei loro clienti se si vuole ottenere un trattamento efficace.

Ciò include l'esame dei propri pregiudizi quando si lavora con clienti che provengono da contesti diversi dal proprio.

In tal modo, saranno potenzialmente realizzabili dialoghi, rapporti e progressi significativi.

 

A cura della Dottoressa Giorgia Lauro

 

Bibliografia

Grand Canyon University. (2008). Lecture 7: Cultural competency with adolescent populations. Lecture conducted from Grand Canyon University, Phoenix, AZ.

Landmann K. The Impact of Culture on Substance Abuse Treatment. Paper presented at: 25th Annual Convening of Crisis Intervention Personnel; April 20–22, 2001; Chicago, IL.

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Scuoledipsicoterapia.it?
Iscriviti alla nostra newsletter per essere in continuo contatto con la psicoterapia!
captcha 
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 

 

Istituto Italiano WARTEGG

Orientamento: Scuola di Formazione in Psicodiagnostica Sede centrale: via Colossi, 53 A/6  - 00146 ROMAContatti: Tel. 06 56339741Riconoscimento: Indirizzo email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Sito Web: www.wartegg.com

leggi tutto...

Integral Transpersonal Institute - Scuola di Formazione in Psicoterapia Transp…

Specializzarsi in Psicoterapia: Integral Transpersonal Institute - Scuola di Formazione in Psicoterapia Transpersonale Orientamento: Psicoterapia TranspersonaleSede legale: Via Villapizzone, 26 - 20156 MILANOContatti: Tel: 02 8393306; Fax: 0299980130Riconoscimento: Riconosciuto dal MIUR...

leggi tutto...


Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

Psiconline.it
News, informazioni, notizie,
consulenza psicologica online gratuita,
servizi per il mondo professionale, articoli e tanto altro.
Dal 1999 la psicologia e gli psicologi in rete!

 

logo psicologi italiani

 

logo psiconline



 

 

 

 

Tags: scuole di psicoterapia, psicoterapia, Dottoressa Giorgia Lauro, abuso di sostanze, influenze del contesto culturale, competenze culturali, il modello esplicativo dell'abuso di sostanze, gruppi culturali, famiglia di origine, subcultura, gruppo dei pari

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità

0
Condivisioni