Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.
Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy.

L'elenco online di tutte le Scuole di Psicoterapia italiane

Segui Scuole di Psicoterapia sui Social Network       

Pubblicità

 

Emergenza depressione. Le donne più esposte al rischio di malattia

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La depressione non è la tristezza o la sottile malinconia che possono provare tutti nella vita, ma un disturbo psichiatrico diffuso nella popolazione, in continua e costante crescita, con oltre 300 milioni di malati in tutto il mondo.

emergenza depressione donne più a rischioL’Organizzazione mondiale della sanità pone la depressione in cima alla lista delle cause di cattiva salute nel mondo e la considera come un’emergenza da affrontare con decisione.

Colpisce almeno una volta nella vita, da una persona su cinque a una su tre.

In sostanza, il rischio di un individuo di sviluppare un episodio depressivo durante la propria esistenza è di circa il 15% e l’ Oms ha valutato la depressione maggiore come la quarta causa di disabilità tra tutte le condizioni patologiche, prevedendo che possa diventare, entro il 2030, la malattia cronica più diffusa.

Può colpire tutte le età, comprese l’infanzia e l’adolescenza, con un esordio più frequente tra i venti e i trent’anni. Le cause sono molteplici e i fattori molto vari: da quelli genetici a quelli ambientali, da quelli biologici a quelli caratteriali.

Anche situazioni di stress, malattie organiche e farmaci possono concorrere allo sviluppo della depressione, malattia che, più di altre, è influenzata, in quanto a sviluppo e progressione, dalla biologia femminile con le peculiarità anatomiche, funzionali e, soprattutto, ormonali che la caratterizzano.

I sintomi più importanti per la diagnosi sono umore depresso e diminuito interesse o piacere per tutte, o quasi, le attività.

Gli altri sette sintomi associati possono anche non essere tutti presenti: perdita o aumento significativi del peso o dell’appetito; insonnia o ipersonnia; rallentamento o agitazione psicomotoria; affaticamento e perdita di energia; sentimenti di autosvalutazione o di colpa eccessivi o inappropriati; ridotta capacità di pensare e di concentrarsi; indecisione; ricorrenti idee di morte.

Tratto da “La Nazione” - Prosegui nella lettura dell'articolo

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Scuoledipsicoterapia.it?
Iscriviti alla nostra newsletter per essere in continuo contatto con la psicoterapia!
captcha 
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 

 

Istituto Freudiano per la Clinica, la Terapia e la Scienza

Specializzarsi in Psicoterapia - Istituto Freudiano per la Clinica, la Terapia e la Scienza Scuola di Specializzazione in psicoterapiaa orientamento psicoanalitico lacaniano. Orientamento: Modello Psicoanalitico PsicodinamicoSede legale e didattica Roma: Via Palestro...

leggi tutto...

Istituto Gestalt Analitica (ex Centro Studi Psicosomatica)

Specializzarsi in Psicoterapia: Istituto Gestalt Analitica (ex Centro Studi Psicosomatica) Orientamento: Gestaltico AnaliticoSede centrale: Via Padre Semeria, 33 – 00154 ROMAContatti: Tel. 06 39745458Cell. 346 6885073Fax: 06 39760351Riconoscimento: Decreto del MIUR...

leggi tutto...


Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

Psiconline.it
News, informazioni, notizie,
consulenza psicologica online gratuita,
servizi per il mondo professionale, articoli e tanto altro.
Dal 1999 la psicologia e gli psicologi in rete!

 

logo psicologi italiani

 

logo psiconline



 

 

Tags: scuole di psicoterapia, emergenza depressione, donne più a rischio

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità

0
Condivisioni