Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.
Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy.

L'elenco online di tutte le Scuole di Psicoterapia italiane

Segui Scuole di Psicoterapia sui Social Network       

Pubblicità

 

Il disturbo dipendente di personalità

Le persone affette dal disturbo dipendente di personalità si presentano come emotivamente dipendenti da altre persone e compiono grandi sforzi nel tentativo di compiacere gli altri.

disturbo dipendente di personalitàIl disturbo dipendente di personalità (Dependent Personality Disorded, DPD) è uno dei disturbi della personalità più frequentemente diagnosticati.

Occorre generalmente nello stesso modo negli uomini e nelle donne, e di solito diventa evidente nella giovane età adulta o quando si formano importanti relazioni con gli adulti.

Le persone affette dal disturbo dipendente di personalità si presentano come emotivamente dipendenti da altre persone e compiono grandi sforzi nel tentativo di compiacere gli altri.

Gli individui che presentano il disturbo tendono a mostrare comportamenti bisognosi, passivi e hanno paura della separazione.

Tra le altre caratteristiche comuni di questo disturbo di personalità vi sono:

  • Incapacità di prendere decisioni, anche quelle quotidiane inerenti cosa indossare, senza il consiglio o rassicurazione da parte degli altri;
  • Evitare le responsabilità adulte agendo in modo passivo e indifeso; dipendenza da un coniuge o un amico per prendere decisioni rispetto a dove lavorare e/o vivere;
  • Intensa paura dell'abbandono e senso di devastazione o impotenza quando le relazioni finiscono; una persona con questo disturbo spesso intraprende subito una nuova relazione appena termina quella precedente;
  • Eccessiva sensibilità alle critiche;
  • Pessimismo e mancanza di fiducia in sé stessi, compresa la convinzione di non essere in grado di prendersi cura di sé;
  • Evitamento dell'espressione del disaccordo con gli altri per paura di perderne il supporto o l'approvazione;
  • Incapacità ad avviare progetti o attività a causa della mancanza di fiducia in sé stessi;
  • Difficoltà a stare da soli;
  • Disponibilità a tollerare abusi o maltrattamenti da parte di altri;
  • Tendenza ad essere ingenui e a fantasticare, posticipando i propri bisogni.

Sebbene la causa esatta del disturbo dipendente di personalità non sia nota, molto probabilmente coinvolge una combinazione di fattori biologici, evolutivi, temperamentali e psicologici.

Alcuni ricercatori ritengono che uno stile genitoriale autoritario o iperprotettivo possa portare allo sviluppo di tratti di personalità dipendenti in persone suscettibili al disturbo.

Per essere diagnosticato, il disturbo dev'essere innanzitutto distinto dal disturbo borderline di personalità, in quanto condividono sintomi comuni.

Nel disturbo borderline di personalità, il soggetto risponde alla paura dell'abbandono con sentimenti di rabbia e vuoto. Nel caso di personalità dipendente, la persona risponde alla paura con sottomissione e cerca un'altra relazione per mantenere la propria dipendenza.

Se la maggior parte o tutti i sintomi sopra elencati sono presenti, il clinico inizierà una valutazione accurata della storia medica, psichiatrica e familiare dell'utente; laddove possibile si predilige anche un esame medico di base.

Sebbene non esistano test di laboratorio per la diagnosi del disturbo dipendente di personalità, il medico potrebbe comunque servirsi di alcuni esami per escludere che sia una malattia fisica a causare i sintomi.

Lo psichiatra e lo psicologo utilizzano invece interviste e strumenti di valutazione appositamente strutturati per valutare la presenza di un disturbo di personalità.

Come nel caso di molti disturbi di personalità, le persone aventi una personalità dipendente generalmente non cercano un trattamento.

Piuttosto, potrebbero cercare una terapia quando un problema nella loro vita, spesso derivante dal pensiero o dal comportamento disturbo-correlati, diventa schiacciante e non sono più in grado di farcela.

Gli individui con disturbo di personalità dipendente sono inclini a sviluppare depressione o ansia, sintomi che potrebbero indurre l'individuo a cercare aiuto.

La psicoterapia è il principale metodo di trattamento per tale disturbo; l'obiettivo è quello di aiutare la persona a divenire più attiva e indipendente, sviluppando le capacità di formare relazioni sane.

La terapia a breve termine con obiettivi specifici è preferibile quando il focus è sulla gestione di comportamenti che interferiscono con il funzionamento.

È spesso utile che il terapeuta ed il paziente lavorino insieme per riconoscere e affrontare le modalità con cui il paziente può formare lo stesso tipo di dipendenza passiva nella relazione di trattamento.

Strategie specifiche potrebbero includere un training sull'assertività per aiutare la persona dipendente a sviluppare maggiore fiducia in sé stessa, e la terapia cognitivo-comportamentale per aiutarla a sviluppare nuovi atteggiamenti e prospettive rispetto ad altre persone ed esperienze.

Il cambiamento più significativo nella struttura della personalità di qualcuno di solito viene perseguito attraverso la psicoterapia psicoanalitica o psicodinamica a lungo termine, dove vengono esaminate le prime esperienze di sviluppo.

Queste infatti sono responsabili della formazione dei meccanismi di difesa, stili di coping e schemi di attaccamento e intimità nelle relazioni strette.

I farmaci possono essere usati per trattare le persone con disturbo di personalità dipendente che soffrono anche di problemi correlati come ansia e depressione.

Tuttavia, la terapia farmacologica di per sé di solito non favorisce un miglioramento dei sintomi caratterizzanti il disturbo.

Inoltre, i farmaci dovrebbero essere attentamente monitorati, poiché le persone affette da tale disturbo potrebbero usarli in modo inappropriato o abusare di alcuni farmaci da prescrizione.

Le persone che presentano tale struttura di personalità sono ad un maggior rischio di depressione, ansia, fobia e abuso di sostanze.

Sono anche a rischio di essere abusati poiché potrebbero trovarsi o sentirsi disponibili nel fare qualsiasi cosa pur di mantenere la relazione con un partner dominante o una persona autorevole.

Sebbene la prevenzione del disturbo è difficile da realizzare, il trattamento può consentire all'utente di sviluppare modalità più adattive e produttive nell'affrontare e gestire le relazioni interpersonali.

 

A cura della Dottoressa Giorgia Lauro


Istituto Gestalt di Puglia

Orientamento: GestaltSede legale: Via De Simone 29, 73010 Arnesano (LE)Sede didattica: Via De Simone 29, 73010 Arnesano (LE)Altre Sedi: Brindisi, BariContatti: Tel.: 0832 -323862 | Fax: 0832-323862 | Cel.: 320-4787720Riconoscimento:...

leggi tutto...

Istituto di Gestalt Therapy Kairòs - GTK

 Specializzarsi in Psicoterapia: GTK - Istituto di Gestalt Therapy Kairòs Orientamento: Psicoterapia della GESTALT Sede centrale: via Virgilio, 10 - 97100 RAGUSAAltre Sedi: via Catania, 1 - 00161 ROMAvia Lazzari, 10...

leggi tutto...


Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

Psiconline.it
News, informazioni, notizie,
consulenza psicologica online gratuita,
servizi per il mondo professionale, articoli e tanto altro.
Dal 1999 la psicologia e gli psicologi in rete!

 

logo psicologi italiani

 

logo psiconline


{loadposition pa3

Tags: scuole di psicoterapia, trattamento, sintomi, disturbo dipendente di personalità, Dependent Personality Disorder, dipendenza emotiva, paura della separazione, insicurezza

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità

0
Condivisioni