Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.
Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy.

L'elenco online di tutte le Scuole di Psicoterapia italiane

Pubblicità

 

Il mondo virtuale e la moltiplicazione del sé

Sono i più giovani, che di solito consideriamo più esposti alle insidie della comunicazione on line, a dare di sé un’immagine meno edulcorata.

161203715 c60107e5 6f4c 4ad5 a17d 2655d5842f47All’inizio di giugno, nel mondo, Twitter contava 328 milioni di profili attivi al mese, Instagram 700 milioni e Facebook – roba da rabbrividire – 1,8 miliardi.

Se a ogni profilo corrispondesse una persona, il social di Mark Zuckerberg sarebbe visitato da un abitante della Terra su quattro: da 0 a 99 anni, dalle foreste del Congo ai ghiacci della Groenlandia.

Poi, ovvio, ci sono i profili corporate, quelli istituzionali e quelli multipli, vale a dire quelli per cui a un utente corrispondono diversi account. In Italia i profili attivi sono 6,4 milioni su Twitter e 30 milioni su Facebook.

Guardando questi numeri, che testimoniano come siamo davanti a una rivoluzione culturale senza precedenti, non sorprende che negli ultimi anni lo studio dei social network abbia tenuto impegnati sociologi e psicologi per tentare di capire come sta cambiando la nostra vita ma anche la nostra identità e la percezione di noi che diamo agli altri.

Già, perché quella che esibiamo on line – e non è necessario avere nickname, falsi profili o altre amenità – è una rappresentazione di noi stessi non sempre fedele a ciò che siamo nella vita reale.

Spesso inconsciamente, a volte consapevolmente, ci offriamo a una platea, e tanto basta per alterare il nostro comportamento.

Una platea di amici virtuali, che a volte non abbiamo mai incontrato nella vita e probabilmente non incontreremo nemmeno in futuro (strano destino per un «posto» che era nato per accalappiare ragazze nella vita reale…).

 

Tratto da “Mente e Cervello” – Prosegui nella lettura dell’articolo


 

ASCCO - Accademia di Scienze Comportamentali e Cognitive

Orientamento: Cognitivo-comportamentaleSede legale: P.le Ravenet 5, ParmaSede didattica: P.le Ravenet 5, ParmaAltre Sedi: Non presentiContatti: tel 0521-037348, Cell. 334-6609665Riconoscimento: Decreto MIUR del 27-10-03

leggi tutto...

SPC – Scuola di Psicoterapia Cognitiva

Orientamento: Psicoterapia Cognitivo - ComportamentaleSedi: ANCONA Via Piave, 14 – 60125GROSSETO Via G. Lanza, 26 – 58100; NAPOLI Via Antonio Cinque, 93/95 – 80131REGGIO CALABRIA Via Prato, 2 – 89127ROMA e...

leggi tutto...


Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

Psiconline.it
News, informazioni, notizie,
consulenza psicologica online gratuita,
servizi per il mondo professionale, articoli e tanto altro.
Dal 1999 la psicologia e gli psicologi in rete!

 

logo psicologi italiani

 

logo psiconline


 

Tags: scuole di psicoterapia, adolescenti, mondo virtuale, moltiplicazione del Sè

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità