Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.
Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy.

L'elenco online di tutte le Scuole di Psicoterapia italiane

Segui Scuole di Psicoterapia sui Social Network       

Scuole di psicoterapia

specializzarsi in Psicoterapia

Chi Siamo - Scuole di Psicoterapia

SCUOLE DI PSICOTERAPIA - Il luogo d'incontro della domanda e dell'offerta di formazione in psicologia Questo sito è dedicato alle scuole di psicoterapia, agli Istituti di Formazione in psicologia e a tutti gli Psicologi che sono interessati ad accrescere e migliorare la loro formazione post-universitaria. Il nostro obiettivo è quello di essere un polo di informazione ed una guida per tutti coloro che cercano di orientarsi nella scelta tra le tante opportunità ed offerte in materia di formazione professionale, sia nel campo della Psicoterapia che in tutti gli altri campi che la Psicologia oggi offre.

La tua pubblicità su Scuole di Psicoterapia

Sei il Responsabile di una Scuola di Specializzazione in Psicoterapia? Stai organizzando un Evento nel campo della Psicologia? Vuoi far conoscere le tue attività formative? Se la risposta è SI ad una sola di queste domande, noi abbiamo la soluzione che può consentirti di far conoscere e di far crescere la tua attività, una soluzione semplice ed efficace che ti metterà in contatto con un target specifico e che ti permetterà di avere una rilevante pubblicizzazione ad un  costo/contatto minimo. Possiamo mettere a tua disposizione una serie di iniziative pubblicitarie concrete che, singolarmente o tutte insieme, possono farti raggiungere gli obiettivi che hai dato alla tua azione. Il BANNER (fisso o a rotazione), la SCHEDA PERSONALE, le NEWS LETTERS e, sopratutto, il nostro SETTORE...

Scegliere la Scuola di Psicoterapia

Il proliferare di nuovi indirizzi nel campo della psicoterapia, aumenta le opportunità di scelta e allo stesso tempo non la facilita. Difficile districarsi tra i nuomerosi orientamenti. In questa sezione troverete alcune informazioni sui principali approcci teorici in psicoterapia.

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità

I prossimi eventi segnalati da Scuole di Psicoterapia

05
Mag
Confcommercio Viale Timavo, 43 Reggio Emilia
-
Reggio Emilia
Corso gratuito tenuto da esperti per preparare ad affrontare al meglio l'EDS e chiarire i dubbi

05
Mag
Milano
Master Tecniche di Rilassamento e Psicoterapiche Integrate. Accreditato E.C.M. (50 crediti)

08
Mag
Centro Studi Eteropoiesi - Corso Francia 98 Torino
9° EDIZIONE 2018 CORSO GRATUITO DI PREPARAZIONE ESAME DI STATO PER PSICOLOGI

12
Mag
Confcommercio Viale Timavo, 43 Reggio Emilia
-
Reggio Emilia
Corso gratuito tenuto da esperti per preparare ad affrontare al meglio l'EDS e chiarire i dubbi

15
Mag
Centro Studi Eteropoiesi - Corso Francia 98 Torino
9° EDIZIONE 2018 CORSO GRATUITO DI PREPARAZIONE ESAME DI STATO PER PSICOLOGI

News e Informazioni su Scuole di Psicoterapia

L'analisi bioenergetica

La teoria dell'analisi bioenergetica sostiene che quando l'energia non fluisce naturalmente tra il corpo e la mente, può restare intrappolata e devolvere in problemi che influiscono sul funzionamento fisico e mentale di una persona. L'analisi bioenergetica, un approccio alla terapia che si focalizza sulla mente, sul corpo e sull'energia che scorre tra queste componenti, si basa sulla premessa che la mente ed il corpo funzionano come se fossero un tutt'uno.

Titoli a confronto: psichiatra, psicologo e neurologo; a chi e quando …

Sono 164 milioni, il 38,2% della popolazione totale, gli europei colpiti da qualche forma di disturbo mentale. Secondo gli esperti, entro il 2030, le patologie psichiatriche saranno le malattie più frequenti a livello mondiale. Solo in Italia il problema riguarda 17 milioni di persone. Ma come capire chi consultare davvero? Immersi nel presente non pensiamo a come nel tempo l’approccio alla malattia sia cambiato radicalmente: in passato non si credeva che mente e corpo potessero essere legati indissolubilmente, influenzandosi reciprocamente.

Il delirio di Capgras

La sensazione che le persone con cui abbiamo una certa familiarità siano state sostituite da impostori o sosia è il sintomo principale di una rara condizione nota come delirio di Capgras. Pensa per un momento alle persone della tua vita a cui se più vicino, quelle con cui trascorri il tuo tempo, con cui parli e magari condividi regolarmente momenti di intimità.

Secondo una recente ricerca il trauma infantile è correlato sia ad un incremento del rischio di problemi comportamentali nell’infanzia, e sia a successiva insorgenza di psicopatologia come il disturbo bipolare e il suicidio.

trauma disturbo bipolareIl disturbo bipolare presenta componenti ereditabili e lo stress psicosociale sembra essere associato alla probabilità di successivi episodi connessi alla malattia.

Il trauma infantile è un indicatore riconosciuto di prognosi sfavorevole nel disturbo depressivo maggiore, ma, nel disturbo bipolare, mentre l’impatto dei fattori di stress sulla malattia in età adulta è stato studiato, l’impatto del trauma precoce è stato relativamente trascurato.

Diversi studi hanno mostrato che sia la perdita precoce dei genitori che eventi di vita stressanti possono essere correlati all’insorgenza del disturbo bipolare.

Gli studi che hanno utilizzato il Childhood Trauma Questionnaire (CTQ), hanno riportato un elevato punteggio nel trauma infantile, in particolare l’abuso emotivo, nel disturbo bipolare.

L’abuso infantile sembrerebbe infatti associato con risultati negativi di salute, maggiori episodi depressivi, maggiore gravità degli episodi maniacali con insorgenza precoce, ideazione suicidaria, abuso di sostanze e deterioramento delle performance ai test neuropsicologici.

Tuttavia, l’interpretazione di questi risultati è limitato dall’eterogeneità clinica e metodologica di questi studi.

In questo studio, il trauma infantile, misurato mediante il Childhood Trauma Questionnarie, è stato indagato in un campione di soggetti con disturbo bipolare, reclutati mediante un trial randomizzato controllato, e successivamente confrontato con un gruppo di controllo sano.

Metodi

Lo studio è stato condotto presso la Newcastle University e l’analisi ha utilizzato i dati provenienti da uno studio randomizzato controllato con placebo, inerente al trattamento di mifepristone nella depressione bipolare.

criteri di inclusione riguardavano la presenza di diagnosi di disturbo bipolare con episodi depressivi; l’età doveva essere compresa tra i 18 e i 65 anni; la presenza di un trattamento medico stabile per un minimo di 4 settimane; infine, i partecipanti dovevano mostrare un’adeguata comprensione sia scritta che orale della lingua inglese.

I partecipanti non dovevano presentare altri disturbi quali dipendenza o abuso di sostanze, essere incinta, soffrire di significative malattie mediche.

Dopo una visita iniziale di screening, gli psichiatri hanno raccolto la storia completa del paziente. I dati includevano le caratteristiche demografiche, cliniche, di genere, età, indice di massa corporea, e numero di anni di istruzione.

Le misure riguardanti la gravità clinica includevano: la Hamilton Depression Rating Scale (HDRS-17), la versione composta da 17 item; diagnosi di melanconia, seguendo i criteri diagnostici del DSM-IV; lunghezza dell’episodio depressivo; numero di ricoveri precedenti; attuale assunzione di alcol; diagnosi di disturbo bipolare ciclico; storia di tentato suicidio; qualsiasi forma di attuale ideazione suicidaria riportata dal soggetto.

Il Childhood Trauma Questionnaira (CTQ), composto da 28 item self-report, è stato utilizzato al fine di fornire una misura retrospettiva del trauma infantile. Degli item componenti il questionario, 25 sono suddivisi in cinque sottoscale inerenti le diverse forme di maltrattamento. I tre item restanti sono utilizzati per la valutazione dei falsi negativi.

Risultati e discussioni

I partecipanti sono stati suddivisi per età, sesso e anni di istruzione. La diagnosi di disturbo bipolare è apparsa significativamente associata con un maggiore punteggio al Trauma Childhood Questionnaire.

Tutti i punteggi delle relative sottoscale del questionario erano significativamente elevate nel gruppo di soggetti con disturbo bipolare, ad eccezione dell’abuso sessuale.

Nei partecipanti con diagnosi di Disturbo bipolare II, il punteggio totale del CTQ, abuso emotivo, ritiro emotivo e ritiro fisico erano significativamente maggiore rispetto al gruppo di controllo.

Il punteggio dei soggetti con una diagnosi di melanconia era significativamente correlato con i punteggi totali del CTQ, in particolare per quanto riguardava l’abuso emotivo e il ritiro emotivo.

I partecipanti con diagnosi di disturbo bipolare ciclico presentavano invece elevati punteggi rispetto alla sottoscala dell’abuso sessuale.

Questo studio ha quindi dimostrato una significativa associazione tra il trauma infantile e il disturbo bipolare. Gli elevati punteggi al Childhood Trauma Questionnaire sono stati riscontrati in pazienti sia con disturbo bipolare I che II, rispetto al gruppo di controllo.

L’abuso sessuale è l’unica sottoscala che non appare eccessivamente elevata nei pazienti bipolare rispetto ai soggetti sani. Lo studio si presenta quindi in linea con i risultati precedenti.

I presenti risultati indicano inoltre che una storia di maltrattamento infantile è correlato a tentativi di suicidio in pazienti affetti da disturbo bipolare.

L’impatto allostatico del trauma infantile può essere mediato dai sistemi biologici con un coinvolgimento dell’asse ipotalamo-ipofisi-surrene, che sembra svolgere un ruolo centrale.

Si può inoltre sostenere che traumi infantili, in periodi altamente sensibili, possono scatenare un’alterazione dello sviluppo mediato da processi epigenetici.

Per esempio, la regolazione dell’espressione genica ippocampale, può indurre una risposta evolutiva di adattamento, determinando maggiore vigilanza, attenzione al pericolo, responsività a nuovi fattori di stress e una volontà a esplorare ambienti nuovi.

Il trauma infantile è quindi correlato sia ad un incremento del rischio di problemi comportamentali nell’infanzia, e sia a successiva insorgenza di psicopatologia come il disturbo bipolare e il suicidio.

È stato interessante notare che il ritiro emotivo è stata l’unica sottoscala che differisce significativamente tra i pazienti e il gruppo di controllo.

Il ritiro emotivo suggerisce un deficit pervasivo nella relazione bambino-caregiver, che produce una disregolazione dell’asse ipotalamo-ipofisi-surrene in età adulta, ed è stato precedentemente mostrato come questo sia correlato anche alla depressione.

È stato suggerito che la valutazione retrospettiva del trauma infantile può essere ritenuta responsabile di un successivo episodio depressivo.

Tuttavia, all’interno del presente studio, il richiamare eventi della propria vita non era associato con la gravità della depressione.

I punteggi totali al Childhood Trauma Questionnaire hanno inoltre dimostrato di rimanere stabili nel tempo ed essere indipendenti rispetto alla relazione tra psicopatologia e abuso.

L’associazione tra il trauma infantile e la depressione era già stata stabilita in precedenza; questo studio suggerisce un rapporto simile rispetto al disturbo bipolare, anche se la conferma dovrà essere indagata e ricercata mediante studi prospettici.

 

Tratto da “Journal of Traumatic Stress”

 

(Traduzione e adattamento a cura della Dottoressa Giorgia Lauro)


 

Istituto Italiano WARTEGG

Orientamento: Scuola di Formazione in Psicodiagnostica Sede centrale: via Colossi, 53 A/6  - 00146 ROMAContatti: Tel. 06 56339741Riconoscimento: Indirizzo email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Sito Web: www.wartegg.com

leggi tutto...

CeRP - Scuola di Specializzazione in Psicoterapia ad Indirizzo Psicoanalitico

Orientamento: Psicoanalitico e psicodinamicoSede legale: Via L. Marchetti, 9 – 38100 TRENTOSede didattica: Via L. Marchetti, 9 – 38100 TRENTOAltre Sedi:  non sono presentiContatti:Tel: 0461-232053| Fax: 0461-239290Riconoscimento:D.M. 16.11.00 – G.U...

leggi tutto...


Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

Psiconline.it
News, informazioni, notizie,
consulenza psicologica online gratuita,
servizi per il mondo professionale, articoli e tanto altro.
Dal 1999 la psicologia e gli psicologi in rete!

 

logo psicologi italiani

 

logo psiconline


 

Tags: scuole di psicoterapia, suicidio, disturbo bipolare, trauma infantile, infanzia

Integral Transpersonal Institute - Scuola di Formazione in Psicoterapia Transp…

Specializzarsi in Psicoterapia: Integral Transpersonal Institute - Scuola di Formazione in Psicoterapia Transpersonale Orientamento: Psicoterapia TranspersonaleSede legale: Via Villapizzone, 26 - 20156 MILANOContatti: Tel: 02 8393306; Fax: 0299980130Riconoscimento: Riconosciuto dal MIUR...

leggi tutto...

Scuola Italiana di Psicoterapia per le Tecniche Immaginative di Analisi e Rist…

Specializzarsi in Psicoterapia: Scuola Italiana di Psicoterapia per le Tecniche Immaginative di Analisi e Ristrutturazione del Profondo Orientamento: Psicodinamico – Tecniche ImmaginativeSede centrale: Via A. Aleardi, 23 – 31100 TREVISOContatti: cell...

leggi tutto...

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità