Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.
Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy.

L'elenco online di tutte le Scuole di Psicoterapia italiane

Segui Scuole di Psicoterapia sui Social Network       

Pubblicità

 

L'abilità psicologica sociale

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

L'abilità psicologica sociale è un nuovo concetto introdotto nella psicologia sociale ed è intesa come la capacità di prevedere come le persone si sentono, pensano e si comportano in diversi contesti e situazioni sociali.

abilità psicologica socialeLa psicologia sociale si è a lungo interessata a comprendere come le caratteristiche di una situazione possono influenzare il comportamento di una persona.

In questo senso, gli psicologi sociali hanno a lungo affermato che la maggior parte delle persone sottovaluta o non considera affatto come il loro comportamento sia influenzato da fattori situazionali perchè preferisce credere che il loro comportamento sia controllato dalle loro caratteristiche personali.

È interessante notare che un recente studio di Gollwitzer & Bargh (2018), ha introdotto il concetto di abilità psicologica sociale, intesa come la capacità di prevedere con precisione come le persone in generale si sentono, pensano e si comportano in diversi contesti e situazioni sociali.

Attraverso una serie di esperimenti, è stato dimostrato che le persone differiscono nel modo in cui possono intuitivamente cogliere concetti psicologici sociali, anche se non li hanno mai studiati.

Inoltre, secondo lo studio, persone di alto livello in questa abilità potrebbero spiegare con precisione come si comporterebbe qualcuno in un famoso esperimento usato per testare l'errore di attribuzione fondamentale, un concetto che alcuni considerano essere il cuore della psicologia sociale.

L'errore di attribuzione fondamentale, noto anche come bias della corrispondenza o effetto di sovrattribuzione, è la tendenza delle persone ad enfatizzare eccessivamente le spiegazioni disposizionali o basate sulla personalità per i comportamenti osservati negli altri, sottovalutando le spiegazioni situazionali.

In altre parole, le persone avrebbero un pregiudizio cognitivo nell'assumere che le azioni di una persona dipendono dal “tipo” di persona che è piuttosto che dalle forza sociali e ambientali che la influenzano.

Storicamente, la prospettiva distintiva della psicologia sociale partiva dall'assunto che, sebbene le persone siano “intuitivamente psicologi”, le loro intuizioni sul perché le persone si comportano nel modo in cui lo fanno sono spesso sbagliate.

Questi errori si verificano a causa di una varietà di errori e pregiudizi cognitivi. In particolare, si presume che le persone siano in inclini al “disposizionismo”, cioè l'assunto che le persone sopravvalutino l'importanza delle caratteristiche di personalità di una persona, sottovalutando il potere delle forze situazionali che limitano il loro comportamento.

Quindi, la psicologia sociale si è spesso focalizzata su scoperte non ovvie che vanno contro le aspettative intuitive delle persone.

Quindi è piuttosto sorprendente che uno studio recente abbia rilevato che alcune persone possono intuire i concetti psicologici sociali anche senza aver mai studiato l'argomento.

Inoltre questa abilità è associata a certe disposizioni della personalità. Quindi, anche se psicologi sociali come Lee Ross e colleghi (2010) hanno sostenuto che “i tratti personalità stabili o le disposizioni importano meno di quanto ipotizzano gli osservatori”, si scopre che alcune di queste disposizioni possono essere importanti nel comprendere le influenze situazionali sul comportamento.

L'articolo che introduce il concetto di abilità psicologica sociale riporta sei esperimenti per testare il concetto. Gli autori hanno sviluppato un test per valutare l'abilità psicologica sociale caratterizzato da domande dicotomiche vero/falso, basate su scoperte psicologiche sociali chiave che sono state replicate almeno una volta, come la pigrizia sociale, l'effetto spettatore, la deindividuazione, il pregiudizio di outgroup, l'attribuzione errata, la proiezione sociale ed i pregiudizi egoistici.

Gli studi hanno rilevato che esistono differenze individuali affidabili nel modo in cui le persone rispondono al test, con alcuni che mostrano livelli molto alti di abilità psicologiche sociali, e altri livelli molto bassi.

Come ci si potrebbe aspettare, le persone che avevano frequentato corsi di psicologia tendevano a fare meglio in questo test, sebbene quelli che avevano letto i libri di psicologia non lo facessero.

Tuttavia, due ulteriori esperimenti hanno dimostrato che anche tenendo conto del fatto che qualcuno avesse studiato psicologia, c'erano ancora differenze individuali affidabili nelle abilità psicologiche sociali che erano correlate sia alle abilità cognitive che ai tratti della personalità.

Più specificamente, l'abilità psicologica sociale più elevata era correlata all'intelligenza superiore, alla curiosità intellettuale (esempio, tratti tra cui il bisogno di cognizione e apertura all'esperienza), introversione e “melancolia”, un insieme di caratteristiche comprendenti nevroticismo, solitudine, bassa autostima,e scarsa soddisfazione per la vita.

Pubblicità

Inoltre, in un ulteriore esperimento, gli autori hanno scoperto che queste caratteristiche predicevano abilità psicologiche sociali anche nel controllo della capacità di una persona di eseguire test relativi alla scienza.

Cioè, l'abilità psicologica sociale non è solo una funzione di rispondere alle domande relative alla scienza in generale, ma è un'abilità distinta in sé.

Gli autori hanno spiegato che l'intelligenza e la curiosità intellettuale sono entrambe associate ad una minore distorsione cognitiva, cioè essere disposti e capaci di pensare attentamente alle cose ed evitare di essere fuorviati da informazioni irrilevanti o supposizioni intuitive ma errate.

Inoltre, l'introversione e la “melancolia” sono associate a pregiudizi motivazionali ridotti, cioè ad una ridotta tendenza a vedere le persone – incluso se stessi – in una luce eccessivamente positiva e lusinghiera e a vedere le cose in modo più realistico.

Si potrebbe dire che le persone con tratti introversi e malinconici sono “più tristi ma più saggi”. Pertanto, alcune persone potrebbero avere una migliore comprensione dei principi psicologici sociali perchè i loro tratti intellettuali e di personalità riducono i loro pregiudizi cognitivi e motivazionali.

Il sesto e ultimo esperimento, ha verificato se l'abilità psicologica sociale potesse effettivamente prevedere come le persone avrebbero risposto in un esperimento che riguardava il famoso errore di attribuzione fondamentale.

Questo è importante perchè il test usato per valutare l'abilità psicologica sociale è un test di conoscenza ed è noto che le persone non sempre applicano le loro conoscenze nei loro giudizi e comportamenti.

Inoltre, l'errore di attribuzione fondamentale è stato a lungo considerato uno dei risultati chiave nella psicologia sociale. Si riferisce al fenomeno in cui le persone attribuiscono le cause del comportamento di una persona alle loro disposizioni interne – ad esempio, ciò in cui credono veramente - piuttosto che a influenze situazionali esterne -ad esempio, essendo istruite a comportarsi in un certo modo.

Secondo l'eminente psicologo sociale Lee Ross, l'errore di attribuzione fondamentale “costituisce la base per il campo della psicologia sociale”.

Gli autori dello studio hanno ragionato sul fatto che se l'abilità psicologica sociale influenza il proprio giudizio sulle cause del comportamento, allora qualcuno di alto livello in questa abilità dovrebbe essere meno incline a mostrare l'errore di attribuzione fondamentale (qualunque esso sia realmente).

Per testare questo, hanno riprodotto un paradigma sperimentale classico in cui ai partecipanti è stato detto che avrebbero letto un saggio sull'azione affermativa nelle ammissioni al college. Alla metà dei partecipanti è stato detto che lo scrittore aveva liberamente scelto se scrivere un saggio di azione pro o anti-affermativo. L'altra metà è stata informata che lo scrittore era stato costretto a scrivere un saggio pro o anti-affermativo.

In ognuna di queste condizioni, i partecipanti hanno quindi letto un saggio che era o pro o un'azione anti-affermativa (vi erano cioè quattro condizioni di saggio in tutto).

Ai partecipanti è stato quindi chiesto di valutare quanto pensassero che il saggista fosse personalmente a favore o contro l'azione affermativa.

Nell'esperimento classico originale sull'errore di attribuzione fondamentale, i partecipanti erano inclini a considerare che il tema riflettesse le vere opinioni dell'autore, indipendentemente dal fatto che fossero obbligati a scriverlo o lo facessero di loro scelta.

Gli psicologi sociali hanno interpretato questo per indicare che le persone che la pensano in questo modo sottovalutano l'influenza dei fattori situazionali: cioè una persona che è costretta a scrivere un saggio a favore o contro qualcosa può o meno credere davvero in ciò che ha scritto; invece, stanno solo facendo quello che gli viene detto.

Questa è la natura dell'errore di attribuzione fondamentale; tuttavia, nella nuova versione dell'esperimento, ci si aspetta che le persone con un alto livello di abilità psicologica sociale abbiano un migliore apprezzamento dei fattori situazionali che influenzano il comportamento dello scrittore di saggi.

E questo è ciò che hanno trovato gli autori: persone molto in alto nelle abilità psicologiche sociali hanno valutato il saggista come un'azione meno pro o anti-affermativa quando sono stati costretti a scrivere il saggio rispetto a quando avevano una libera scelta.

D'altro canto, i partecipanti che avevano un basso livello di abilità psicologica sociale in realtà valutavano qualcuno che era stato costretto a scrivere un saggio come più pro o anti-affermativo di quello che aveva una libera scelta. Quindi, coloro che erano in alto nelle abilità psicologiche sociali erano meno inclini a commettere l'errore di attribuzione fondamentale e hanno mostrato più apprezzamento dei fattori situazionali che influenzano il comportamento di qualcuno.

In sintesi, le persone con un alto livello di abilità psicologica sociale tendono ad avere certe specifiche disposizioni della personalità, qualcosa che gli psicologi sociali come Lee Ross hanno sostenuto non sono così importanti per comprendere il comportamento umano.

Quindi, questo studio rivela un'ironia fondamentale. Gli psicologi sociali hanno storicamente trattato le variabili della persona (disposizioni) e le variabili situazionali come spiegazioni in competizione per il comportamento umano, sostenendo che gli ingenui “laici” sopravvalutano l'importanza del primo, sottovalutando quest'ultimo.

Tuttavia, sembra che alcuni tratti della personalità possono facilitare la comprensione da parte del laico delle influenze situazionali sul comportamento. Quindi, lungi dal non essere importante, le disposizioni possono essere al centro della psicologia sociale.

 

A cura della Dottoressa Giorgia Lauro

 

Bibliografia

Gollwitzer, A., & Bargh, J. A. (2018). Social Psychological Skill and Its Correlates. Social Psychology, 49(2), 88-102.

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Scuoledipsicoterapia.it?
Iscriviti alla nostra newsletter per essere in continuo contatto con la psicoterapia!
captcha 
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 

 

Istituto Skinner - Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Cognitiva-compor…

Specializzarsi in Psicoterapia: Istituto Skinner- Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Cognitiva-comportamentale Orientamento: Cognitivo-comportamentaleSede ROMA: Via Nazionale 163Sede NAPOLI: Via Salvator Rosa 299Contatti: Tel. 06/4828136 - 06/4828171Riconoscimento: Decreto Ministeriale del 9 settembre...

leggi tutto...

ISIPSé - Scuola di Specializzazione in Psicologia del Sé e Psicoanalisi Relazi…

Specializzarsi in psicoterapia -  ISIPSé - Scuola di Specializzazione in Psicologia del Sé e Psicoanalisi Relazionale Orientamento: Psicoanalitico / Psicodinamico / RelazionaleSede legale: Via Col Di Lana 28 – 00193 RomaSede didattica:...

leggi tutto...


Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

Psiconline.it
News, informazioni, notizie,
consulenza psicologica online gratuita,
servizi per il mondo professionale, articoli e tanto altro.
Dal 1999 la psicologia e gli psicologi in rete!

 

logo psicologi italiani

 

logo psiconline



 

 

 

 

Tags: scuole di psicoterapia, psicologia sociale, giorgia lauro, Dottoressa Giorgia Lauro, tratti di personalità, abilità psicologica sociale, caratteristiche di una situazione, influenzare il comportamento di una persona, fattori situazionali, fattori disposizionali, nuovo esperimento sociale, errore di attribuzione fondamentale

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità

0
Condivisioni