Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.
Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy.

L'elenco online di tutte le Scuole di Psicoterapia italiane

Segui Scuole di Psicoterapia sui Social Network       

Pubblicità

 

L’alleanza terapeutica nel disturbo dissociativo dell’identità

L’importanza della relazione terapeuta-paziente come "veicolo" per comprendere e risolvere le difficoltà relazionali e gli aspetti disfunzionali in pazienti con disturbo dissociativo dell’identità.

alleanza terapeutica nel disturbo dissociativo di identitàL’American Psychiatric Association (APA) definisce il disturbo dissociativo come caratterizzato da due o più stati di personalità che mostrano una discontinuità rispetto al senso di sé con conseguenti alterazioni dei comportamenti, della memoria, della percezione, della cognizione e dei sentimenti, così come amnesia per eventi e/o esperienze traumatiche.

Da un punto di vista teorico-concettuale, la dissociazione è definita come “una distruzione e/o una discontinuità nella normale integrazione della coscienza, memoria, identità, emozione, percezione, rappresentazione corporea, controllo motorio e comportamento”.

Il disturbo dissociativo di identità è spesso determinato dalla presenza di un grave trauma infantile; il trattamento di questi disturbi spesso richiede molti anni, e il processo è reso complicato dalla comorbidità con altre psicopatologie, nonché dalla presenza di ideazione suicidaria.

Pazienti con disturbo dissociativo dell’identità soddisfano infatti i criteri per una varietà di disturbi in Asse I e in Asse II.

Le linee-guida internazionali suggeriscono che la terapia del disturbo dissociativo dell’identità debba partire dall’analisi e raccolta di informazioni inerenti il trauma, e stabilire alcuni obiettivi fondamentali quali: aiutare il paziente a stabilizzare i sintomi correlati alla dissociazione e al disturbo post-traumatico da stress; diminuire i comportamenti auto-distruttivi e suicidari; sviluppare consapevolezza e cooperazione con gli stati del Sé dissociati; accrescere la consapevolezza, la tolleranza e la regolazione affettiva; risolvere le esperienze traumatiche; e in ultimo, sviluppare un senso interiore del Sé più integrato.

 

Tratto da “Psicologi-Italiani” - Prosegui nella lettura dell'articolo

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Scuoledipsicoterapia.it?
Iscriviti alla nostra newsletter per essere in continuo contatto con la psicoterapia!
captcha 
Privacy e Termini di Utilizzo
 

 

Scuola Italiana di Analisi Reichiana - Siar

Specializzarsi in Psicoterapia: Scuola Italiana di Analisi Reichiana - Siar Orientamento: Corporeo Analitico ReichianoSede legale: Via Valadier, 44 - 00193 ROMAContatti: Tel. e Fax. 06 3224535Riconoscimento: Riconosciuta dal MIUR con D.M...

leggi tutto...

Scuola di Formazione di Psicoterapia ad indirizzo Dinamico

 Specializzarsi in Psicoterapia: Scuola di Formazione di Psicoterapia ad Indirizzo Dinamico Orientamento: Psicoanalitico - PsicodinamicoSede centrale: Via G.R. Curbastro, 29/B - 00149 ROMASedi periferiche: Piazzale Cesare Battisti, 10 - 47921 Rimini Via...

leggi tutto...


Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

Psiconline.it
News, informazioni, notizie,
consulenza psicologica online gratuita,
servizi per il mondo professionale, articoli e tanto altro.
Dal 1999 la psicologia e gli psicologi in rete!

 

logo psicologi italiani

 

logo psiconline



 

 

 

 

Tags: scuole di psicoterapia, alleanza terapeutica, disturbo dissociativo di identità

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità

0
Condivisioni