Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.
Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy.

L'elenco online di tutte le Scuole di Psicoterapia italiane

Segui Scuole di Psicoterapia sui Social Network       

Pubblicità

 

L'uso della repressione nella schizofrenia paranoide

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Secondo la Dottoressa Ann Reitan nella schizofrenia paranoide il dolore psichico può diventare così insopportabile che l'individuo psicotico ricorre al meccanismo di difesa della repressione per contrastare gli aspetti punitivi della sua esperienza e del suo sistema delirante.

uso della repressione nella schizofrenia paranoideAnna Freud (1937) creò una teoria dei meccanismi di difesa che implicava l'uso della repressione nel proteggere l'Io o il Sè dal dolore psichico.

Ha teorizzato che questi meccanismi di difesa sono quelli che il padre, Sigmund Freud, definì “Io”, atti a ridurre l'ansia quando i desideri dell'Es sono in conflitto con quelli della società.

Secondo Sigmund Freud, l'Es è un aspetto irrazionale del sé che è motivato dalla ricerca del piacere, e l'Io è invece l'aspetto razionale del Sè che usa la ragione e la razionalità per frenare i desideri dell'Es.

È stato teorizzato da Anna Freud che tali meccanismi di difesa spiegano la tendenza dell'individuo a distorcere la realtà del dolore psichico reprimendo l'Io quando i desideri dell'Es vengono contrastati.

Secondo la Dottoressa Ann Reitan, psicologa clinica e Docente presso l'Università di Washington, in termini di aspetti punitivi nella schizofrenia paranoide che coinvolgono le allucinazioni ed i deliri, il dolore psichico può diventare così insopportabile che l'individuo psicotico ricorre al meccanismo di difesa della repressione per contrastare gli aspetti punitivi della sua esperienza e del suo sistema delirante.

Le allucinazioni possono essere punitive in quanto possono essere costantemente presenti ed incessanti; allo stesso modo, i deliri dello schizofrenico paranoico possono essere punitivi in quanto ispirano intensa paura e presagio.

 

Tratto da “Psicologi Italiani” - Prosegui nella lettura dell'articolo

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Scuoledipsicoterapia.it?
Iscriviti alla nostra newsletter per essere in continuo contatto con la psicoterapia!
captcha 
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 

 

Scuola Italiana di Psicoterapia per le Tecniche Immaginative di Analisi e Rist…

Specializzarsi in Psicoterapia: Scuola Italiana di Psicoterapia per le Tecniche Immaginative di Analisi e Ristrutturazione del Profondo Orientamento: Psicodinamico – Tecniche ImmaginativeSede centrale: Via A. Aleardi, 23 – 31100 Treviso (TV)Contatti:...

leggi tutto...

SIPRe - Scuola di Specializzazione in Psicoterapia ad indirizzo “Psicoanalisi …

 Specializzarsi in Psicoterapia: SIPRe - Scuola di Specializzazione in psicoterapia ad indirizzo “Psicoanalisi della Relazione” Orientamento: PsicoanaliticoSede legale: Via Appia Nuova, 96 - 00183 ROMAAltre sedi: Via Carlo Botta, 25 - 20135...

leggi tutto...


Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

Psiconline.it
News, informazioni, notizie,
consulenza psicologica online gratuita,
servizi per il mondo professionale, articoli e tanto altro.
Dal 1999 la psicologia e gli psicologi in rete!

 

logo psicologi italiani

 

logo psiconline



 

 

 

 

Tags: scuole di psicoterapia, repressione, schizofrenia paranoide

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità

0
Condivisioni