Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.
Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy.

L'elenco online di tutte le Scuole di Psicoterapia italiane

Segui Scuole di Psicoterapia sui Social Network       

Pubblicità

 

La protesi per potenziare la memoria

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Un impianto a base di elettrodi cerebrali sembra migliorare l'abilità di ricordare, perché imita la naturale attività di codifica delle esperienze nel cervello.

protesi per la memoriaIl funzionamento della prima protesi per la memoria è stato illustrato durante un recente meeting della Society for Neuroscience, a Washington.

È un impianto cerebrale che simula gli schemi di attività elettrica associati alle migliori performance mnemoniche potenzia la capacità di ricordare anche del 25%.

Dong Song (dip. di ingegneria biomedica, Università della California) ha testato il dispositivo su 20 volontari che avevano già elettrodi impiantati nel cervello per il trattamento dell'epilessia - per superare, in questa fase di studio, la questione del "fissaggio" del dispositivo, che è un'operazione invasiva.

Fase 1: copiare. Per prima cosa, l'impianto ha registrato l'attività cerebrale dei volontari impegnati in compiti di memoria a breve termine (la capacità di tenere a mente per pochi istanti un numero limitato di informazioni) e di memoria di lavoro: quest'ultima incorpora quella a breve termine e usa le informazioni ritenute in questa sorta di "magazzino temporaneo" per costruire ragionamenti più complessi.

 

Tratto da “Focus” - Prosegui nella lettura dell'articolo

Tags: scuole di psicoterapia, memoria, protesi, elettrodi cerebrali

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità

0
Condivisioni