Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.
Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy.

L'elenco online di tutte le Scuole di Psicoterapia italiane

Segui Scuole di Psicoterapia sui Social Network       

Pubblicità

 

Malattia, diagnosi e relazione medico-paziente

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La diagnosi è sia un mezzo di conoscenza della malattia che un momento fondamentale della cura.

malattia diagnosi relazione medico pazienteNell’antichità, la malattia, così come la salute, aveva un’origine magico-religiosa, considerata un’entità metafisica, fatta risalire ad un ente impersonale, a Dio.

Da Dio veniva tutto il bene e anche tutto il male. Ma era lo stesso dio che come puniva con il male, così guariva. Il medico, il cui termine compare nella Bibbia (Geremia, 8,22), era considerato un “uomo di Dio”, in quanto portatore del “sapere divino”.

Anche nei miti greci, la malattia ha un’origine metafisica. Il libro primo dell’ Iliade si apre con la descrizione della pestilenza, considerata come l’effetto di una colpa grave. A partire da Ippocrate, IV secolo a.C., le malattie iniziano ad essere considerate come manifestazione del funzionamento del corpo.

Comprendere mitologie e significati delle malattie dell’anima e del corpo- afferma Vittorio Lingiardi in “Diagnosi e destino” (Einaudi, 2018)- “ci aiuta a percorrere i confini incustoditi delle nostre vite, sempre più divise tra corpo, mente e tecnologie”.

Uno strumento per addentrarci nel mondo ancora magico e misterioso del male è la diagnosi. Che si rivela sia un mezzo di conoscenza della malattia, delle nostre difese, paure, angosce e speranze sia un momento fondamentale della relazione medico-paziente.

Con la malattia, il soggetto diventa un essere fragile, indifeso, insicuro, ansioso. Nei confronti del medico assume un ruolo di dipendenza psicologica, di sottomissione e soggezione. Diventa un Io diviso, frammentato.

La malattia rompe un equilibrio psichico, scardina certezze e stili di vita. Di qui, l’enorme importanza che rivestono l’atteggiamento e le parole del medico per non accrescere la sofferenza e la solitudine interiore.

 

Tratto da “Neuroscienze” - Prosegui nella lettura dell'articolo

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Scuoledipsicoterapia.it?
Iscriviti alla nostra newsletter per essere in continuo contatto con la psicoterapia!
captcha 
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 

 

ECOPSYS - Scuola di Specializzazione in Psicoterapia della Famiglia

 Specializzarsi in Psicoterapia: ECOPSYS - Scuola di Specializzazione in Psicoterapia della Famiglia Orientamento: Sistemico Relazionale della Famiglia e della coppiaSede centrale: Via Verdi, 18 - 80132 NAPOLIAltre Sedi: Viale dei Bersaglieri...

leggi tutto...

Scuola Italiana di Psicoterapia per le Tecniche Immaginative di Analisi e Rist…

Specializzarsi in Psicoterapia: Scuola Italiana di Psicoterapia per le Tecniche Immaginative di Analisi e Ristrutturazione del Profondo Orientamento: Psicodinamico – Tecniche ImmaginativeSede centrale: Via A. Aleardi, 23 – 31100 Treviso (TV)Contatti:...

leggi tutto...


Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

Psiconline.it
News, informazioni, notizie,
consulenza psicologica online gratuita,
servizi per il mondo professionale, articoli e tanto altro.
Dal 1999 la psicologia e gli psicologi in rete!

 

logo psicologi italiani

 

logo psiconline



 

 

 

Tags: scuole di psicoterapia, diagnosi, malattia, relazione medico paziente

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità

0
Condivisioni