Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.
Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy.

L'elenco online di tutte le Scuole di Psicoterapia italiane

Segui Scuole di Psicoterapia sui Social Network       

Pubblicità

 

Non è mai tardi per allenare il cervello

Una mente sollecitata produce nuovi neuroni e connessioni. Ma per prendersi cura dell’intelligenza servono anche una dieta sana e un po’ di esercizio fisico

cervello mente intelligenzaL’intelligenza è difficile da definire, per cui certo non stupisce che sia complicata anche da misurare.

Prendiamo il quoziente di intelligenza: ci sono vari test per quantificarlo ma tutti di fatto valutano le abilità verbali e quelle logico-matematiche, due soltanto fra le molte forme in cui si esplica l’intelletto.

Il suo valore oggi è molto ridimensionato, come spiega Amelia Gangemi, docente di psicologia generale all’Università di Messina e autrice insieme a Silvana Miceli del libro «Psicologia dell’intelligenza (Ed. Laterza)»:

«Il quoziente intellettivo dice solo come ci collochiamo rispetto alla media della popolazione occidentale, sulla quale sono tarati i test. Le differenze culturali hanno un notevole impatto: chi vive in Europa o negli Stati Uniti sollecita abilità diverse, rispetto a chi nasce e cresce in Nord Africa. I test di intelligenza oggi vengono ritenuti utili quasi solo per inquadrare i bambini con un ritardo mentale, per capire come si collocano e pensare a programmi d’insegnamento specifici; non predicono affatto, per esempio, il successo scolastico o sul lavoro».

I limiti del test del QI

«Un “nerd” con un alto QI e una mente logico-matematica sopraffina potrebbe non avere un rendimento lavorativo adeguato perché sprovvisto di intelligenza emotiva e incapace di avere relazioni soddisfacenti con i colleghi. Einstein aveva un QI molto alto (160 quando la media è attorno a 100, ndr) ma a scuola e nelle relazioni non brillava; è stato un genio perché ha avuto un’intelligenza flessibile e creativa, perché ha saputo mettere assieme teorie note in un quadro del tutto nuovo».

 

Tratto da “Corriere della Sera” - Prosegui nella lettura dell'articolo

 

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Scuoledipsicoterapia.it?
Iscriviti alla nostra newsletter per essere in continuo contatto con la psicoterapia!
captcha 
Privacy e Termini di Utilizzo
 

 

SIPRe - Scuola di Specializzazione in Psicoterapia ad indirizzo “Psicoanalisi …

 Specializzarsi in Psicoterapia: SIPRe - Scuola di Specializzazione in psicoterapia ad indirizzo “Psicoanalisi della Relazione” Orientamento: PsicoanaliticoSede legale: Via Appia Nuova, 96 - 00183 ROMAAltre sedi: Via Carlo Botta, 25 - 20135...

leggi tutto...

Istituto Italiano WARTEGG

Orientamento: Scuola di Formazione in Psicodiagnostica Sede centrale: via Colossi, 53 A/6  - 00146 ROMAContatti: Tel. 06 56339741Riconoscimento: Indirizzo email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Sito Web: www.wartegg.com

leggi tutto...


Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

Psiconline.it
News, informazioni, notizie,
consulenza psicologica online gratuita,
servizi per il mondo professionale, articoli e tanto altro.
Dal 1999 la psicologia e gli psicologi in rete!

 

logo psicologi italiani

 

logo psiconline



 

 

Tags: scuole di psicoterapia, cervello, intelligenza, dieta sana, esercizio fisico

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità

0
Condivisioni