Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.
Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy.

L'elenco online di tutte le Scuole di Psicoterapia italiane

Segui Scuole di Psicoterapia sui Social Network       

Pubblicità

 

Psicologia e architettura: quale relazione?

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

L’articolo intende proporre una sintetica panoramica dell’ambito di studi della psicologia dell’architettura, partendo da brevi cenni storici ed illustrando gli aspetti salienti della disciplina tra cui l’analisi del rapporto tra l’ambiente e l’uomo, la configurazione della collaborazione tra lo psicologo dell’architettura ed il progettista, per giungere infine alle attuali evidenze neuroscientifiche.

psicologia e architettura quale relazioneOgni giorno vediamo e sperimentiamo ambienti e luoghi diversi – case, uffici, negozi, parchi – senza soffermarci molto sulle sensazioni che ci creano.

Eppure ogni luogo inevitabilmente ci influenza, in maniera positiva o negativa. Come mai?

Esiste una disciplina che si è occupata di indagare il rapporto tra l’ambiente e le persone, la psicologia dell’architettura: scopri quando nasce e cosa ha scoperto.

La psicologia dell’architettura prende origine dal più vasto ambito della psicologia ambientale e nasce negli anni ’50-’60 inizialmente in America, per giungere successivamente anche in Europa.

I primi studi effettuati in questo ambito approfondirono il ruolo svolto dalla ristrutturazione edile sul comportamento dei pazienti di un ospedale psichiatrico, ma l’attenzione si spostò successivamente anche agli ambienti lavorativi e residenziali.

Il ruolo che assume la psicologia dell’architettura diviene quindi nel corso del tempo quello di fornire collocazione e basi scientifiche al rapporto che intercorre tra le caratteristiche dell’ambiente e dello spazio e le risposte emotive che ne derivano.

Per sviluppare progettazioni di ambienti costruiti che riescano a rispondere alle necessità materiali ed emotive dell’uomo è risultato pertanto fondamentale la multidisciplinarietà scaturita tra architettura e psicologia.

Tratto da “Neuroscienze.net” - Prosegui nella lettura dell'articolo

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Scuoledipsicoterapia.it?
Iscriviti alla nostra newsletter per essere in continuo contatto con la psicoterapia!
captcha 
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 

 

Scuola di Psicoterapia Relazionale Integrata (SPRI)

Specializzarsi in psicoterapia -  Scuola di Psicoterapia Relazionale Integrata (SPRI) Orientamento: IntegratoSede legale: Viale San Francesco 16 – 20096 Pioltello (MI)Sede didattica: Centro Psiche e Soma, Viale San Francesco 16 –...

leggi tutto...

ARIRI - Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Psicoanalitica

 Specializzarsi in Psicoterapia: ARIRI - Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Psicoanalitica Orientamento: PsicoanaliticoSede centrale: via Amendola, 52 scala E 70126 BARIContatti: Cell. 347 0018171 - 329 6164043Riconoscimento:  Riconoscimento MIUR D. M...

leggi tutto...


Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

Psiconline.it
News, informazioni, notizie,
consulenza psicologica online gratuita,
servizi per il mondo professionale, articoli e tanto altro.
Dal 1999 la psicologia e gli psicologi in rete!

 

logo psicologi italiani

 

logo psiconline



 

 

Tags: scuole di psicoterapia, psicologia e architettura, psicologia dell'architettura

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità

0
Condivisioni