Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.
Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy.

L'elenco online di tutte le Scuole di Psicoterapia italiane

Segui Scuole di Psicoterapia sui Social Network       

Pubblicità

 

Una nuova forma di esclusione sociale: il phubbing

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il termine Phubbing è stato creato dalla combinazione delle parole “Phone”, telefono, e “Snubbing”, snobbare. Fa riferimento ad una situazione sociale in cui una persona interagisce con il proprio cellulare o altro dispositivo, piuttosto che interagire con la persona presente.

una nuova forma di esclusione sociale il phubbingQuando ci troviamo all'interno di una relazione, sia essa amicale o intima, e l'altro ci sta ignorando perché impegnato ad interagire con il proprio smartphone, siamo di fronte al cosiddetto “phubbing”.

Il termine Phubbing è stato creato dalla combinazione delle parole “Phone”, telefono, e “Snubbing”, snobbare. Fa riferimento ad una situazione sociale in cui una persona interagisce con il proprio cellulare o altro dispositivo, piuttosto che interagire con la persona presente.

In un'interazione sociale, un “phubber” può essere definito come la persona che inizia ad interagire con il proprio dispositivo, mentre un “phubbee” è colui/colei che è destinatario del comportamento di phubbing.

L'uso di questo e di altri termini relativi all'uso dei dispositivi mobili mette in luce un problema crescente con i diversi tipi di tecnologia, incluso il delicato equilibrio di condivisione del tempo e dell'attenzione quando si affrontano due interazioni molto diverse nello stesso momento.

Il fenomeno del Phubbing è molto comune, almeno nelle culture occidentali. In una recente indagine statunitense, nove intervistati su dieci hanno affermato di aver usato il proprio smartphone durante la loro attività sociale più recente.

Vi è anche la prova di come esso sia socialmente dannoso, lasciando le persone meno soddisfatte delle loro interazioni faccia a faccia e generando sentimenti di risentimento e isolamento.

È proprio un recente studio pubblicato sul Journal of Applied Social Psychology che ha esplorato le ragioni di questi effetti.

I risultati si basano sul Dottorato di ricerca di Varoth Choptitayasunondh presso l'Università di Kent, Inghilterra, che, insieme alla co-autrice, Karen Douglas, ha chiesto ad un gruppo di partecipanti di sesso femminile (età media, 19 anni) di assistere ad un'animazione di tre minuti in raffigurante una conversazione tra due persone.

A loro è stato chiesto di immaginare se stessi come una delle persone nell'animazione, e successivamente esprimere giudizi sulla conversazione e su come si sentivano.

 

Tratto da “Psicologi-Italiani” - Prosegui nella lettura dell'articolo

 

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Scuoledipsicoterapia.it?
Iscriviti alla nostra newsletter per essere in continuo contatto con la psicoterapia!
captcha 
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 

 

Istituto di Gestalt Therapy Kairòs - GTK

 Specializzarsi in Psicoterapia: GTK - Istituto di Gestalt Therapy Kairòs Orientamento: Psicoterapia della GESTALT Sede centrale: via Virgilio, 10 - 97100 RAGUSAAltre Sedi: via Catania, 1 - 00161 ROMAvia Lazzari, 10...

leggi tutto...

ICLeS - Istituto per la Clinica dei Legami Sociali ad Orientamento Psicoanalit…

 Specializzarsi in Psicoterapia: ICLeS - Istituto per la Clinica dei Legami Sociali ad Orientamento Psicoanalitico Lacaniano Orientamento: Psicoanalitico e PsicodinamicoSede centrale: via Settembrini, 17 - MILANOAltre Sedi: via Cappuccina, 36/38 -...

leggi tutto...


Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

Psiconline.it
News, informazioni, notizie,
consulenza psicologica online gratuita,
servizi per il mondo professionale, articoli e tanto altro.
Dal 1999 la psicologia e gli psicologi in rete!

 

logo psicologi italiani

 

logo psiconline



 

 

Tags: scuole di psicoterapia, phubbing, esclusione sociale

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità

0
Condivisioni